DRAGONCELLO

disponibilità (fresco, mazzetti, maggio – ottobre)  (secco, mazzetti, tutto l’anno)  
Generalità
(Artemisia dracunculus) Il Dragoncello appartiene alla famiglia delle Asteraceae (Compositae) ed è una pianta originaria della Russia meridionale e della Siberia. In Europa è solo recentemente che si è ricominciato ad apprezzare questa pianta non solo per il suo uso culinario ma anche per le sue proprietà terapeutiche. Allo stato spontaneo non si trova in Europa se non per essere sfuggita alle coltivazioni. Il Dragoncello è una pianta erbacea perenne, che forma dei bei cespugli alti fino a 80 cm con fusti molto ramificati.
Curiosità
In Italia si diffuse a partire dalla Toscana: secondo la tradizione senese fu importato da Carlo Magno nel 774 e coltivato nell’orto dell’Abbazia di S. Antimo nei pressi di Montalcino.
Proprietà terapeutiche
Le proprietà del Dragoncello sono: antisettico, antispasmodico, emmenagogo, stimolante, vermifugo anche se non viene molto usata a scopo terapeutico ma più a scopo alimentare
Uso in cucina
Viene impiegato per insaporire piatti a base di uova, si sposa bene con il pollo ma anche con la carne ed il pesce arrosto. E’ un ingrediente essenziale nella preparazione della salsa bernese, della salsa tartara e della famosa salsa al dragoncello.

N.B. Le proprietà terapeutiche sono inserite a scopo puramente indicativo, per ogni uso specifico consultare obbligatoriamente un dottore.