GINEPRO

disponibilità (secche,  bacche, tutto l’anno)    
Generalità
(Juniperus communis) Il Ginepro appartiene alla famiglia delle Cupressaceae ed è una pianta presente in tutta Europa fino ad un’altitudine di 2500 m.
Curiosità
Nel Medioevo queste false bacche avevano fama di operare guarigioni miracolose. Nel XVI secolo erano considerate una panacea universale prodigiosa. In Trentino si usava impregnare un lenzuolo di vapori di decotto di ginepro avvolgendolo poi sul corpo di persone sofferenti di dolori reumatici, poiché attraverso una forte sudorazione i dolori venivano alleviati
Proprietà terapeutiche
Il ginepro è una pianta dalle mille qualità, ed era conosciuta per le sue proprietà anche dagli antichi, è molto utile per aiutare un fegato in affanno a decongestionarsi come anche per le vie biliari, aiuta nelle digestioni lente e difficili come anche per la disinfezione delle vie urinarie e dell’apparato respiratorio. Da questa pianta medicamentosa ne traggono beneficio anche i diabetici, in quanto fa abbassare la glicemia, regolarizza il ciclo mestruale, combatte i reumatismi, aiuta ad espellere l’acido urico, il colesterolo cattivo e le tossine in genere; quindi aiuta tutto il sistema cardiocircolatorio a restare in buona salute, in particolare chi soffre di ipertensione. Un’ altra sua qualità è quella di contrastare le cistiti croniche, come anche la tosse, l’asma e i problemi dei bronchi in generale, ha proprietà sudorifere e stimolanti per tutto l’organismo.
Uso in cucina
Le bacche sono usate per aromatizzare arrosti, stufati e ripieni e per la preparazione di liquori; il distillato di ginepro è infatti alla base del “gin”. Se, per cuocere le carni alla griglia, viene usata della legna di ginepro, questa comunica ai cibi il suo aroma.

N.B. Le proprietà terapeutiche sono inserite a scopo puramente indicativo, per ogni uso specifico consultare obbligatoriamente un dottore.