TIMO

disponibilità (fresco, mazzetti, maggio – ottobre)  (secco, mazzetti, tutto l’anno)
Generalità
(Thymus vulgaris) Il genere Thymus appartenente alla famiglia delle Lamiaceae, comprende specie originarie delle regioni mediterranee occidentali. Questo genere rappresenta un insieme di piante (comunemente conosciute come Timo) straordinarie che crescono spontanee soprattutto nei terreni aridi e sassosi sia in montagna (fino ad un’altitudine di 1.500 m s.l.m.) che in prossimità del mare.
Curiosità
Gli antichi greci lo utilizzavano per la cura del corpo e lo bruciavano come incenso nei templi dedicati ai loro dei, perchè lo consideravano  una fonte di coraggio.
Proprietà terapeutiche
In linea di principio i principali costituenti responsabili delle loro innumerevoli virtù  sono i fenoli ed in particolare: il timolo (per un 30-70%) che è  un antisettico, antispasmodico e vermifugo che si usa nella preparazione dei prodotti a base di timo da utilizzare per uso interno ed esterno (viene utilizzato dagli imbalsamatori moderni); l’altro  è il carvacloro (per un 3-15%), un antisettico molto utilizzato in profumeria. Per uso interno gli infusi di timo sono molto efficaci come calmanti della tosse e per problemi all’apparato digerente (diarrea e meteorismo), della bronchite, della pertosse e in caso di difficoltà  digestive. Per uso esterno l’infuso può  essere usato per gargarismi, efficaci per le laringiti e le tonsilliti, come collutorio per l’igiene del cavo orale e per disinfettare piccole ferite.  Per le proprietà  antisettiche del timo è  usato nelle paste dentifrice e come calmante per il prurito ed i dolori reumatici.  Per uso cosmetico il timo è ottimo per le pelli grasse ed i suoi oli essenziali sono usati per la preparazione di sciampo, lozioni, deodoranti.
Uso in cucina
L’uso del timo in cucina è conosciuto a tutti per il suo deciso potere aromatizzante. E’ utilizzato in numerose pietanze a base di pesce, verdure, carne, secondo le ricette tipiche delle diverse zone, in maniera più o meno abbondante. Secco mescolato ad altre erbe entra nella costituzione della famosa “herbes de Provence” una miscela di spezie molto famosa e molto utilizzata nel sud della Francia, nata intorno agli anni ’60, che contiene una miscela, in misura variabile a seconda delle ditta che la produce, di rosmarino, origano, basilico, alloro, lavanda ed il timo che domina sulle altre spezie. In Giordania è molto famosa la “zahtar” una miscela di erbe molto usate come condimento la cui spezia principale è il timo. Un altro esempio è la “dukka” in Egitto, anch’essa un miscuglio di erbe dove entra nella sua costituzione assieme al coriandolo, al cumino, al pepe, al sesamo, ecc. Molto utilizzata come condimento delle carni e del pane.

N.B. Le proprietà terapeutiche sono inserite a scopo puramente indicativo, per ogni uso specifico consultare obbligatoriamente un dottore.